Studi clinici

La sopravvivenza a lungo termine rimane tuttavia scarsa e i pazienti che sopravvivono a 5 anni non superano il 10%.

Alcuni studi clinici hanno valutato l’efficacia dell’immunoterapia, della chemioterapia o di terapie mirate in quei pazienti che presentano una progressione di malattia durante o dopo il trattamento chemioterapico di prima battuta.

I risultati sono incoraggianti soprattutto per l’immunoterapia e un’associazione di chemioterapia e farmaci cosiddetti angiogenici, ovvero mirati contro la produzione di nuovi vasi attorno al tumore.  


Chiara Lazzari Oncologo Mesotelioma Pleurico

Dr.ssa Chiara Lazzari
Dirigente Medico Oncologo presso l’IRCCS Istituto di Candiolo (Torino)

Vanesa Gregorc Oncologo Mesoterlioma Pleurico

Dr.ssa Vanesa Gregorc
Direttore di Oncologia Medica e Vice Direttore Scientifico presso l’IRCCS Istituto di Candiolo (Torino)